Cercare
Casa e giardino
6. giugno 2024

Cosa non dimenticare durante la ristrutturazione

Ing. Jakub Vaněk, Ph.D
5 min.
17 lettura
Cosa non dimenticare durante la ristrutturazione
State ristrutturando? Sicuramente sapete già cosa fare, ma il processo di ristrutturazione di una casa o di un appartamento è pieno di rischi e insidie nascoste. Cosa vi può sfuggire e a cosa fare attenzione?

Il consiglio più importante: lasciatevi un margine di tempo e di budget

Ci saranno sempre spese nascoste o aggiuntive che non avete previsto. Non lasciate che i vostri soldi finiscano durante la ristrutturazione - lasciate da parte una riserva di almeno il 10 o preferibilmente il 15–20 % del costo dell’opera. Una regola analoga vale per tutta la durata della ristrutturazione: non pianificate all'ultimo momento, lasciatevi una riserva di tempo per le situazioni in cui i materiali scelti non sono disponibili.

Se state ristrutturando gli interni, conviene programmare l’esecuzione dei lavori per i mesi invernali. Gli artigiani tendono ad essere meno occupati, è più facile prendere appuntamento con loro e il lavoro potrebbe anche essere un po' più economico rispetto alla stagione.

Impianto elettrico: pensate bene alle prese

Quando si pianifica l'impianto elettrico, pochi vogliono pensare a dove verrà collocata la lavatrice o a quanti elettrodomestici saranno usati contemporaneamente in cucina. Ma la pianificazione delle prese paga: è una rottura di scatole scoprire, dopo qualche mese, che si deve staccare la spina del bollitore ogni volta che si vuole usare il robot da cucina o che non la presa per collegare il ferro da stiro nel punto dove vi piace mettere il ferro da stiro.

Cucina: pretendete una manutenzione semplice

La regola di base nella progettazione della cucina è che le tre zone principali (conservazione degli alimenti, cottura e lavaggio delle stoviglie) dovrebbero essere il più possibile vicine e facilmente accessibili l'una all'altra, di solito formando un triangolo i cui lati devono essere il più corti possibile.

L'anno scorso abbiamo tracciato per voi le ultime tendenze in cucina e altrove. L’anno scorso abbiamo tracciato per voi le ultime tendenze in cucina e altrove.

Regole per la pianificazione della cucina

  • scegliere bene l'altezza del piano di lavoro (le persone più alte hanno bisogno di un piano di lavoro più alto e viceversa)
  • posizionare la lavastoviglie vicino al lavello per poter maneggiare le stoviglie
  • il piano di cottura deve avere uno spazio di lavoro sufficiente su entrambi i lati (almeno 40 cm)
  • è più comodo, ma anche più sicuro, se il forno si trova a circa 90 cm dal pavimento
  • predisporre uno spazio sufficiente per riporre gli oggetti e pensare alle prese elettriche

Per avere una cucina con un bel aspetto e che non richiede molta manutenzione, prestate attenzione anche alle superfici. Sulle ante laccate scure sarà visibile ogni impronta e dovranno essere costantemente lucidate. Anche il lavello in granito chiaro e i piani di lavoro in pietra ingegnerizzata di colore chiaro si sporcano con sorprendente rapidità. La sporcizia, come i fondi di tè, si deposita rapidamente su di essi ed è difficile da pulire: spesso è necessario utilizzare soda o percarbonato di sodio.

Sostituzione delle finestre: pensate anche alla schermatura

A volte conviene rinnovare le finestre invece di sostituirle. Abbiamo scritto un articolo dettagliato sulla scelta delle finestre qui – ma qualunque sia la vostra scelta, dovete assicurarvi che ci sia molta ventilazione, poiché le nuove finestre saranno sicuramente sigillate meglio di quelle vecchie. Se da un lato questo impedisce la fuoriuscita di calore e riduce il rumore, dall'altro può portare alla formazione di muffa a causa del limitato ricambio d'aria. La ventilazione è particolarmente importante dopo aver usato il box doccia oppure la vasca.

Se decidete di sostituire le finestre, prendete in considerazione anche l’idea di acquistare tapparelle o veneziane per esterni. È più facile montare subito le finestre con un cassonetto per le tapparelle: eviterete di dovere chiamare due volte la ditta di montaggio.

Sostituzione delle finestre: pensate anche alla loro schermatura

A volte conviene rinnovare le finestre invece di sostituirle. Abbiamo scritto un articolo dettagliato sulla scelta delle finestre qui – ma qualunque sia la vostra scelta, dovete assicurarvi che ci sia molta ventilazione, poiché le nuove finestre saranno sicuramente sigillate meglio di quelle vecchie. Se da un lato questo impedisce la fuoriuscita di calore e riduce il rumore, dall'altro può portare alla formazione di muffa a causa del limitato ricambio d'aria. La ventilazione è particolarmente importante dopo aver usato il box doccia oppure la vasca.

Se decidete di sostituire le finestre, prendete in considerazione anche l’acquisto di tapparelle o veneziane per esterni. È più facile montare subito le finestre con il cassonetto per le tapparelle: eviterete di dovere chiamare due volte la ditta di montaggio.

Ing. Jakub Vaněk, Ph.D

Gli ultimi

Fallo da solo
10. giugno 2024

Cambiamenti nella vita – quando i figli lasciano la casa

Ing. Aneta Paroulková
4 min.
17 lettura
Cambiamenti nella vita – quando i figli lasciano la casa
Quando i figli crescono e si trasferiscono, ci troviamo di fronte al problema opposto a quello che si poneva prima della loro nascita. Lasciare loro la stanza per tutte le volte che torneranno o trasformarla in uno studio, un laboratorio o una stanza per gli ospiti? Oppure trasferirsi direttamente in una stanza più piccola? Un'altra puntata della serie sui cambiamenti di vita.
Casa e giardino
9. giugno 2024

Orto per principianti: colture per tutti

Ing. Aneta Paroulková
4 min.
17 lettura
Orto per principianti: colture per tutti
Avete un giardino o almeno qualche vaso fuori dalla finestra e vorreste coltivare gli ortaggi? Ecco un elenco di colture che non richiedono troppa cura e di consigli per i giardinieri principianti